Qual è la differenza tra make e do?

16 gen 2022

I verbi do e make sono usati frequentemente nel linguaggio quotidiano, ma per uno studente di inglese è spesso difficile identificare quale utilizzare nei singoli casi.

Qual è la differenza tra make e do e quali trucchetti esistono per aiutarsi nel scegliere l’opzione corretta?  

In molte lingue, do e make vengono tradotti con lo stesso verbo in quanto i loro significati sono molto simili. Ma, sfortunatamente per gli studenti, questi verbi non sono intercambiabili, quindi con alcune azioni dobbiamo utilizzare do e con altre azioni dobbiamo utilizzare make. Tuttavia, anche se sono simili, ci sono delle differenze che puoi imparare per aiutarti a scegliere il verbo corretto. 

Guardiamo entrambi i verbi singolarmente e vediamo quando ognuno viene utilizzato.


Do

Do ha il significato generale di eseguire un’azione. Spesso descrive azioni generiche e compiti che sono obbligatori e ripetitivi. Per esempio,


●     DO work and jobs (svolgere lavori e compiti)

I do the housework at the weekend.

What do you do? (=Che lavoro fai?)

Dad is doing the gardening.

We do the shopping at our local supermarket.

Children have to do a lot of homework these days.

Doing regular exercise keeps you fit.

You’re doing a great job!

 

●     DO something, anything, nothing (fare attività non specifiche: qualcosa, qualsiasi cosa, niente)

Are you doing anything special this weekend?

If you’re bored, do something.

What do you do in your free time?

 

●     DO well or badly (fare bene o fare male)

She did really well in her exams.

Just do your best.

They did the work very badly.

 

●     DO as a substitute verb (‘do’ come verbo sostitutivo)

Sally is doing her nails. (arrange/polish them: farsi/sistemarsi le unghie)

Granny is doing the ironing.

Who does the cooking in your family?

 

Make

Make generalmente significa produrre o creare ed esprime qualcosa che decidi di fare. Per esempio,


●     MAKE meals and drinks (preparare pasti e bevande)

Shall we make some biscuits?

It’s late. I’d better make the dinner.

I’ll make us a cup of tea.

 

●     MAKE plans and decisions (fare piani e prendere decisioni)

Has he made a decision yet?

We haven’t made any plans for the wedding yet.

You need to make a choice.

 

●     MAKE to describe material (‘make’ per descrivere materiali)

This dress was made in Italy.

My ring is made of pink gold.

This TV series was made by the BBC.

 

●     MAKE to mean ‘cause’ (‘make’ con significato di “causa”)

Onions make you cry.

Good news makes you smile.

Eating a lot makes you put on weight.

 

●     MAKE a sound (fare un suono)

Sit quietly and try not to make a noise.

I’d like to make a suggestion.

He has to make a speech at the press conference.

 

●     MAKE money (fare soldi)

The company is making a profit this year.

We work hard but don’t make much money.

He made $500 by selling an old bike.

They’re going to make a payment this afternoon.

 

Collocazioni con Do e Make

Abbiamo visto gli usi e i significati generali di do e make. Ci sono però alcune ulteriori situazioni che non rientrano nelle categorie sopraelencate, ma in cui si può utilizzare solo uno dei due verbi. Queste combinazioni sono chiamate collocazioni (collocations) - parole che di solito sono abbinate e bisogna semplicemente impararle e ricordarsele. Ecco le più comuni.

Do business (fare affari)

Do someone a favor (fare un favore a qualcuno)

Do a crossword/puzzle (fare le parole crociate/un puzzle)

Do damage (fare danni)

Do 50 kph (fare 50 km/h)

Do a course (fare/seguire un corso)

Do your duty (fare il tuo dovere)


Make a phone call (fare una telefonata)

Make a complaint (presentare un reclamo)

Make an excuse (trovare una scusa)

Make a mistake (fare un errore)

Make progress (fare progressi)

Make sure (essere sicuro/assicurarsi)

Make an offer (fare un’offerta)

Make the bed (fare il letto)

Make friends (fare amicizia)

Make a promise (fare una promessa)

Make a prediction (fare una previsione)

 

Ecco alcuni esempi:

Ian, can you do me a favor please?

The recession did a lot of damage to small businesses.

I want to do a course on body language to improve my presentation skills.

We’d like to make a complaint. We’ve been waiting for an hour and our food still hasn’t arrived.

Oops, I’ve made a mistake. I’d better start again.

Make sure you close the package carefully before you send it.

The children always make their own beds in the morning.

The supplier made me a promise. He said the goods would arrive today.


Come puoi vedere, le collocazioni con make sono più comuni delle collocazioni con do.


Scegliere tra do e make può essere complicato, ma ora che conosci questi principi di base puoi provare ad applicarli. Se puoi, scriviti alcuni esempi personali per le collocazioni che trovi più difficili. E, nel corso delle prossime settimane, ogni volta che studi e parli inglese, presta particolare attenzione a do e make.


Inizia ora a fare pratica facendo un breve quiz per il livello A1-A2