No man is rich enough to buy back his past”, così scriveva l’inarrivabile Oscar Wilde. Difficile dargli torto, ma è anche vero che dal passato possiamo imparare e soprattutto possiamo decidere cosa custodire dentro di noi.
Per noi di Wall Street English Bassano quello appena trascorso è stato sicuramente un anno importante e indimenticabile: il nostro decimo compleanno ha costretto molti di noi, in primis chi vi scrive, a girarsi indietro e ripercorrere con un pizzico di nostalgia le tappe di questa meravigliosa avventura, sfogliando un album fatto di tanti bei momenti, ma anche qualche sconfitta, popolato da tante persone che in un modo o nell’altro hanno contribuito a farci diventare grandi.

Considerata l’importanza dell’anniversario (a proposito vi ricordate che successo la nostra festa), siamo riusciti a farci un regalo con i fiocchi: Wall Street English Bassano è salita sul podio dei migliori centri in Italia per la qualità del servizio didattico offerto.
La nostra scuola è risultata terza tra gli oltre 80 centri WSE in Italia. Ai centri di Monza e Brescia, vanno i nostri più sinceri complimenti, ma anche il consiglio di non dormire sogni tranquilli per il 2019.

Questi traguardi sono il coronamento sia di un lavoro di gruppo quotidiano e costante di oltre 25 persone, sia di un impegno assiduo dei nostri fantastici studenti; sono oltre 600 e senza i loro sacrifici e la loro dedizione i nostri sforzi sarebbero vani. Continuando con i numeri, sono 53 gli studenti che nel 2018 hanno conseguito con successo la Certificazione Trinity.

La nostra scuola è un crocevia di persone e di storie in cui si intrecciano vita privata e lavoro, un punto di incontro che per alcuni è un arrivo, mentre per altri una partenza; il nostro Social Club è animato da lingue e colori di tante parti del mondo; vi sembrerà esagerato ma dentro le nostre mura si abbattono i confini e le differenze. Questo è ciò che ci rende unici!

Anche quest’anno abbiamo dovuto a malincuore salutare qualcuno, ma abbiamo anche avuto l’opportunità di accogliere qualcun altro. A Luca e alla sua famiglia va un sincero in bocca al lupo, mentre a Barbara, Natasha e Noel un caloroso benvenuto.
Per altri Wall Street English Bassano rappresenta un passaggio di crescita professionale importante: così è stato per Clara, Maria e Anna, le nostre instancabili stagiste.

Un benvenuto quest’anno lo abbiamo dato anche alla piccola Camilla, l’orgoglio di mamma Leanne. Rimanendo in tema di lieti eventi il 2018 ha visto convolare a nozze la nostra insostituibile Andrea (se ve lo siete perso ecco il reportage della sua honeymoon).

Da noi quando si nomina Andrea, scatta un riflesso incondizionato che materializza nella mente di chi ascolta una tavola piena di cibo: infatti, nonostante il suo fisico da acciughina, Andrea adora mangiare ed è la soluzione ai frequenti cali di zuccheri dello staff.
Ammettiamo però che la passione per la cucina accomuna un po’ tutti noi: il vero problema però quando organizziamo le nostre staff dinner è mettere assieme gusti provenienti da così tanti parti del mondo; siamo tutti d’accordo che un bel piatto di pasta accontenta tutti, ma quest’anno abbiamo voluto esagerare e organizzare la nostra prima cena etnica: ogni componente dello staff ha cucinato un piatto della propria cucina tradizionale e lo ha condiviso con gli altri; è stata una serata indimenticabile e non escludiamo di poterla allargare anche ai nostri studenti più audaci.

Questa e tante altre sono le idee che bollono in pentola per quest’anno.
La ricetta è sempre la stessa: passione, competenza e soprattutto l’ingrediente fondamentale: voi, i nostri studenti!

Post a comment